Your browser (Internet Explorer 6) is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this and other websites. Learn how to update your browser.
X
Post

Il Linguaggio Del Corpo del Tuo Cane

Linguaggio del corpo dei CaniTi sei mai chiesto che significato hanno: la cresta di pelo alzato, le orecchie in avanti, la coda dritta con pelo rizzato? Beh, questi sono tutti segnali del linguaggio del corpo, che il tuo cane emana.
I cani imparano a comunicare fra loro dai propri genitori e fratelli quando sono cuccioli. Poi affinano questa comunicazione attraverso il gioco e le gerarchie.
I cani utilizzano segnali specifici per comunicare fra loro, proprio come facciamo noi attraverso le parole. Se ci pensi analizzando solo la tonalità della voce, l’espressione della faccia e guardando il nostro corpo (pur senza dire una parola) puoi già far capire a un’altra persona qual’è il tuo stato d’animo.
Sono proprio questi segnali, che i cani utilizzano per leggere i nostri comportamenti e stati d’animo e per comunicare con noi.
Il cane esprime il suo linguaggio attraverso espressioni facciali e posturali come: la sua lingua, le sue orecchie, la coda, i movimenti del corpo e i vocalizzi. Se riesci a interpretare questi segnali sarai in grado di capire come si sente il tuo cane e anticipare così eventuali problemi o situazioni di pericolo.
Se ti capita di portare al parco il tuo cane, presta molta attenzione a questo linguaggio, perche’ solo così potrai dedurre i suoi stati d’animo, e capire: quando è rilassato, quando deve difendere il suo territorio, quando è spaventato o incerto su qualcosa, quando incontra un altro cane e quando ci sono piccole lotte gerarchiche o si sta preparando a mordere.
Guardando attentamente l’espressioni facciali e ascoltando i vocalizzi del cane è possibile riuscire a determinare se sono felici, tristi, annoiati o in allarme. Come sai il nostro tono di voce cambia a seconda di ciò che proviamo in quel momento. Per i cani è esattamente lo stesso, solo che invece di parlare, abbaiano.
Imparando a conoscere il linguaggio del cane potrai individuare quanti errori si commettono nella comunicazione, con lui, ti faccio un esempio. Se il tuo cane è al guinzaglio e incontra un altro cane, devi fare attenzione a non tirare troppo il guinzaglio perchè tirandolo obbligherai il cane a tenere la testa molto in alto con il petto in fuori, questo atteggiamento potrebbe facilmente essere mal interpretato dall’altro cane come un atteggiamento aggressivo o di affronto nei suoi confronti.
Pertanto quando ti trovi di fronte a questa situazione cerca di tenere il guinzaglio per quanto possibile allentato, rimani rilassato mettiti di fronte al tuo cane in modo tale da rompere lo schema di aggressività e cerca di distoglierlo con altre attività.
Se il tuo cane è al guinzaglio, sentirà, tutto quello che tu gli trasmetti, come se fosse legato al cordone ombelicale. Se sei ansioso il cane lo percepisce e diventa ansioso a sua volta.
Oltre alle tensioni sul guinzaglio il cane percepisce segnali come odore, sudorazione, linguaggio e tono di voce.
Credimi è impossibile ingannare i cani, loro sono esperti nel leggere il linguaggio del corpo di noi umani.
[contact_form]